Torna alla Home Page

via San Martino, 19 - 20013 Magenta (MI) - Botteghino 0297291337 Fax 0292853797 - email: info@teatronuovo.com   RSS cinemateatronuovo Facebook Twitter cinemateatronuovo
Informazioni


La Nostra Storia Mailing list Informazioni Tecniche Richiesta Informazioni Disclaimer Dove Siamo
LA NOSTRA STORIA

Cenni Storici e Storia della Compagnia Teatrale
Giovani Decanato di Magenta



Il CinemateatroNuovo nasce nel novembre del 1990 come Sala della Comunità della Parrocchia San Martino Vescovo di Magenta e si definisce negli anni come centro culturale polivalente grazie ai numerosi progetti realizzati.
L’apertura della sala nasce dalla consapevolezza, da parte della Parrocchia, che alle tradizionali attività pastorali (liturgia, catechesi…) fosse necessario affiancare una proposta culturale che potesse incontrare le persone.
Fin dall’inizio il Parroco e il Consiglio Pastorale hanno individuato nel gruppo di volontari le persone a cui affidare la responsabilità della sala.
Da una parte, dunque, la gestione della sala è svolta da un gruppo di laici che, con un mandato che ne consente la piena autonomia, programma e organizza le attività e le proposte; dall’altra le iniziative di CinemateatroNuovo sono pienamente integrate nella vita della comunità parrocchiale e nel suo Progetto pastorale.
Tutto ciò non significa che la sala abbia elaborato una programmazione specificatamente rivolta a coloro che frequentano la parrocchia né connotata da una valenza confessionale; al contrario, l’attenzione è sempre stata quella di garantire una proposta laica capace di intercettare un pubblico eterogeneo, composto da persone con molteplici riferimenti culturali, valoriali e religiosi.
L’ottica in cui la sala si è inserita nel contesto culturale del territorio non è stata semplicemente quella di promuovere rassegne teatrali o prime visioni, ma quella di creare con il territorio, per il territorio e nel territorio, una serie di proposte culturali che si realizzano attraverso il cinema e il teatro.

La Compagnia teatrale "Giovani Decanato di Magenta/Teatro Nuovo" nasce nel 1987 dal desiderio di riunire i giovani che negli oratori e nelle parrocchie del decanato di Magenta si impegnavano nella realizzazione di spettacoli teatrali.

La Compagnia debutta nel febbraio dell'87 al teatro Lirico di Magenta, portando in scena "Hosanna Superstar", uno spettacolo musicale realizzato con testi originali sulle musiche di Jesus Christ Superstar, che verrà replicato 8 volte.

L'anno successivo viene realizzato "West Side Story", celeberrimo musical di Leonard Bernstein adattato e tradotto con testi originali in italiano. La compagnia si impegna così in un genere che definisce "spettacolo musicale", in cui brani recitati, canzoni e coreografie si fondono insieme nello svolgere di una trama.

A questo genere appartengono gli spettacoli realizzati negli anni successivi: "A te vorrei dire", "OK cominciamo", "Pinocchio", "Peter Pan", "Forza venite gente".

Con l'inaugurazione del cinemateatroNuovo di Magenta, la compagnia trova una "casa" per i propri spettacoli. Nel 1994 viene portato sulle scene "Niente le cose per metà", di Baroni & Colombo & Galli con le musiche di Bassani-La Cava e le coreografie di Betty Marchina; è uno spettacolo musicale che narra la vita della beata Gianna Beretta Molla, e debutta al teatro Manzoni di Busto Arsizio, in occasione di BustoGiovani94. Verrà poi rappresentato altre 28 volte per un totale di circa 8000 spettatori.

Nel 1995 è la volta di "Shakesperiamo che tutto vada bene", un testo di Luigi Galli per la regia di Alberto Baroni, che segna l'esordio della compagnia nella commedia dialettale. E' stato rappresentato in sette occasioni, tra il 1995 e il '98.

Nel maggio del 1997, per festeggiare i suoi dieci anni di vita, la compagnia ha realizzato e rappresentato "Pout pourry - Praticamente un Medley", in cui sono stati ricordati e riproposti, all'interno di un testo originale, brani degli spettacoli di un decennio di attività. La compagnia ha vinto in cinque edizioni del "Concorso teatro FOM" il primo premio nella categoria musicale, e con "Shakesperiamo che tutto vada bene" il primo premio per la categoria dialetto. Oltre agli spettacoli già ricordati, la Compagnia è stata invitata a proporre delle "riflessioni teatrali" in diversi appuntamenti diocesani dell'Azione Cattolica ambrosiana, in cui ha rappresentato un proprio testo, originale o rielaborato dalla riduzione di altre opere; si ricordino, in tal senso, i Convegni Diocesani diciottenni del 1995 e del 1996 e i Convegni Diocesanoi adolescenti del 1997 e del 1998.

Il 30 maggio 1998 ha debuttato al CinemateatroNuovo di Magenta "Sogno di una notte di mezza estate", di William Shakespeare, in una versione originale (traduzione, adattamento e regia di Alberto Baroni & Mauro Colombo & Luigi Galli) con le musiche di "Rocky Horror Picture Show". Lo spettacolo, che in queste settimane continua a venire rappresentato in diversi teatri di Milano e provincia, ha vinto il Primo premio di primo grado al "Concorso teatro FOM 1998". In questa stagione, la compagnia propone "Sogno di una notte di mezza estate" all'interno della stagione di teatro per le scuole del cinemateatroNuovo. Agli allievi delle scuole medie e del biennio delle superiori verrà proposto un ciclo di cinque lezioni sulla genesi di uno spettacolo teatrale, che in questo caso è ovviamente il "Sogno", con al termine la visione dello spettacolo stesso.

Concorsi e premi



Concorso "TEATRO - FOM" 1997/98
, categoria musicale:
1° premio di 1° grado per "Sogno di una notte di mezza estate" con la motivazione: "Ottimo lavoro corale di un testo capolavoro "commentato" da musiche rock. Il mix ha prodotto uno spettacolo di geniale inventività."


Concorso "TEATRO - FOM" 1995/96, categoria dialetto:
1° premio di 2° grado per "Shakesperiamo che tutto vada bene " con la motivazione: "Simpatica "novità" che trasporta il "classico" nella parlata dialettale. Ottima l'interpretazione del protagonista."


Concorso "TEATRO - FOM" 1993/94, categoria musicale:
1° premio di 1° grado per "Niente le cose per metà " con la motivazione: "La stupenda e toccante vicenda di Gianna Beretta Molla trasposta in uno spettacolo dagli affascinanti stimoli musicali e realizzata con adeguati momenti di commozione."


Concorso "TEATRO - FOM" 1990/91, categoria musicale:
2° premio di 1° grado per "Peter Pan " con la motivazione: "Favola musicale realizzata con suggestive scenografie e luci fantasmagoriche. Il gruppo si esprime in sintonia con la musica."


Concorso "TEATRO - FOM" 1990:
1° premio per "Forza venite gente " con la motivazione: "Sessanta giovani interpreti offrono una bellissima prova d'assieme con strumentisti, tecnici, coristi. Soddisfano l'armoniosa e coerente musicalità e il ritmo."


Concorso "TEATRO - FOM" 1988:
2° premio per "West side story "


Concorso "TEATRO - FOM" 1987:
diploma di 1° grado per "Hosanna Superstar " con la motivazione: "Il lavoro ha coinvolto l'intero decanato con impegno corale per una iniziativa di "Farsi prossimo" con una Casa d'accoglienza."