Torna alla Home Page

via San Martino, 19 - 20013 Magenta (MI) - Botteghino 0297291337 Fax 0292853797 - email: info@teatronuovo.com   RSS cinemateatronuovo Facebook Twitter cinemateatronuovo
Scarica il programma della rassegna
Stagione teatrale "Altre storie oltre il sipario"

mercoledì 14 marzo 2018

Ore 10.00


VA, VA, VA, VAN BEETHOVEN
favola in forma di tema e variazioni

Compagnia: Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus
Regia: Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci, Diego Mingolla
Con: Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci, Diego Mingolla
Età: da 8 a 12 anni
Durata: 60’
Genere: teatro d'attore e musica dal vivo
Prezzo biglietto: intero € 7,00 – ridotto € 6,00









  Scheda didattica spettacolo  


Il maestro Beethoven, aiutato da due allievi a cui tocca fare anche i facchini, sta traslocando per l’ennesima volta (in trentacinque anni ha cambiato casa più di 80 volte!) senza aver ancora scelto la nuova destinazione. I tre si trovano così a trascorrere una intera giornata in strada, con al seguito il pianoforte e un carretto carico di bauli, valigie, appunti musicali, affrontando gli sguardi e le voci della gente. Il grande compositore mostra di essere sprezzante del chiacchiericcio dei benpensanti che non capiscono la bellezza e l’importanza delle variazioni nella vita come nella musica che continua a comporre anche per strada, incurante di tutto e di tutti. Questo trasloco sarà anche l’occasione per rivelare al mondo che dietro i suoi atteggiamenti da burbero intrattabile e intemperante, dietro il suo bisogno di cambiare continuamente casa e vicinato, si nasconde una variazione insopportabile della sua condizione di uomo e della sua carriera di musicista: Ludwig Van Beethoven, il grande compositore, sta diventando completamente sordo.

 

Lo spettacolo è parte del progetto “Favole in Forma Sonata”, un percorso di avvicinamento alla musica tramite il confronto tra le forme musicali e le forme narrative teatrali. Non è secondario però che le variazioni e la fuga oggetto di questa favola in forma sonata siano proprio quelle sui temi della Sinfonia cosiddetta “Eroica”.

Il tema infatti dell’eroe è interrogato durante tutta la trama: chi è un eroe? Cosa è eroico? Per il maestro Beethoven eroi siamo noi tutti ogni volta che sappiamo reagire e rialzarci contro una sorte avversa, mentre personaggi come Napoleone, che la cronaca del tempo definisce “eroe”, sono in realtà uomini mossi da finalità e interessi meschini che nulla hanno a che spartire con l’eroismo divino di chi supera i propri limiti per resistere alle avversità del destino.

Per Beethoven, sperimentare, inventare, stupire e variare sul già noto erano una fonte di inesauribile piacere e ci è sembrato uno spunto imperdibile per dare una forma narrativa alla forma musicale del Tema con variazioni, mutamenti e variazioni che lo accompagneranno verso l’inesorabile approdo a un luogo nuovo: il mondo del silenzio.

L’azione teatrale è accompagnata dall’esecuzione dell’op. 35 di Ludwig van Beethoven: Introduzione, tema, variazioni e fuga su motivi dell’Eroica.



Prenotazione Spettacolo Richiesta Trasporto

Scarica il programma della rassegna
Torna alla programmazione completa