Torna alla Home Page

via San Martino, 19 - 20013 Magenta (MI) - Botteghino 0297291337 Fax 0292853797 - email: info@teatronuovo.com   RSS cinemateatroNuovo Facebook Twitter cinemateatroNuovo WhatsApp cinemateatroNuovo Telegram cinemateatroNuovo Youtube cinemateatroNuovo Buon Compleanno CTN
Filmforum 2007/2008 - 2° ciclo

7 febbraio 2008

SOFFIO

Regia: Ki-duk Kim

Con: Ki-duk Kim, Chang Chen, Jung-woo Ha, Park Ji-a

Nazionalità: Corea del Sud

Durata: 84

Genere: Drammatico


In una fredda giornata d’inverno, dopo aver appreso che suo marito ha un’altra donna, Yeon si dirige senza riflettere verso la prigione in cui è rinchiuso Jin. Sebbene non lo conosca personalmente, le frequenti notizie in televisione sui suoi tentativi di suicidio si sono fatte sempre più strada nel suo subconscio ed ora la donna è spinta a cercarlo. Jin non ha visitatori e normalmente non accetterebbe di incontrare un perfetto sconosciuto, ma quando scopre che è una donna, accoglie la sua richiesta per curiosità.
Il loro primo incontro è quindi all’insegna dell’imbarazzo. Yeon tratta Jin come se fosse un vecchio amico, mentre l’uomo non si apre così facilmente. Jin rimane sorpreso quando Yeon ritorna a trovarlo una seconda volta. In questa occasione, lei ha decorato la sala delle visite con delle enormi foto della primavera che sboccia e ha riempito la stanza con dei fiori primaverili finti. Lei lo attende con un vestito primaverile e gli canta un allegro brano primaverile.
Dopo questo incontro, nelle sue visite successive Yeon porta a Jin tutte le stagioni. Nel frattempo, il marito di lei inizia ad insospettirsi, mentre Jin gradualmente apprezza gli sforzi di Yeon e si apre nei suoi confronti, visto che la donna gli dimostra una costante devozione, nonostante le esplosioni di rabbia che lo contraddistinguono.
Un giorno, il marito la segue fino alla prigione ed è testimone dell’intimità esistente tra Jeon e Jin. Il marito geloso la trascina a casa e cerca di tenere separata la nuova coppia. Mentre sono costretti a rimanere divisi, il tempo che precede l’esecuzione di Jin si assottiglia sempre di più. Ma i due sono già legati tra loro più di quanto il marito possa pensare, aldilà della vita e della morte. E una disperata Yeon trova il modo per eludere la sorveglianza di suo marito e aiutare Jin a uscire dalla sua misera condizione.

Fonte: www.filmup.com


- IN CONCORSO AL 60° FESTIVAL DI CANNES (2007).



ORARI SPETTACOLI

giovedì: 21.15


   Approfondimenti   

Torna alla programmazione completa