Torna alla Home Page

via San Martino, 19 - 20013 Magenta (MI) - Botteghino 0297291337 Fax 0292853797 - email: info@teatronuovo.com   RSS cinemateatroNuovo Facebook Twitter cinemateatroNuovo WhatsApp cinemateatroNuovo Telegram cinemateatroNuovo Instagram cinemateatroNuovo Youtube cinemateatroNuovo Buon Compleanno CTN
Filmforum 2008/2009 - 2° ciclo

19 febbraio 2009

LA RABBIA DI PASOLINI

Regia: Pier Paolo Pasolini, Giovanni Guareschi

Con:

Nazionalità: Italia

Durata: 83

Genere: Documentario


Ipotesi di ricostruzione, per mano di Giuseppe Bertolucci, della versione originale del film.

1963. I cinegiornali Mondo Libero di Gastone Ferranti e i materiali reperiti in Cecoslovacchia, Unione Sovietica e Inghilterra diventano, per Pier Paolo Pasolini, la base per dare vita ad un’analisi lirica e polemica dei fenomeni e dei conflitti sociali e politici del mondo moderno, dalla Guerra Fredda al Miracolo economico, con un commento diviso fra una "voce in poesia" (Giorgio Bassani) ed una "voce in prosa" (Renato Guttuso). Mentre Pasolini è al lavoro in moviola, il produttore, forse per scrupoli politici o forse per motivazioni commerciali, decide di trasformare il film in un’opera a quattro mani, affidandone una parte a Giovannino Guareschi, secondo lo schema giornalistico del "visto da destra visto da sinistra". Pasolini reagisce con irritazione a quella coabitazione forzata, ma alla fine accetta e rinuncia alla prima parte del suo film per lasciare spazio all’episodio di Guareschi.

2008. Ci sembrava interessante (e una forma di risarcimento dovuto) provare a restituire, dopo tanti anni all’opera di Pasolini i connotati dell’originale. Partendo dal testo del poeta e dalla collezione di Mondo libero abbiamo dunque lavorato alla ricostruzione (o meglio alla "simulazione") di quella prima parte mancante e la presentiamo, naturalmente con beneficio di inventario, al pubblico di oggi.

Fonte: www.filmup.com


- FUORI CONCORSO ALLA 65ª MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA (2008).

- MONTATO NEL LABORATORIO ’LIMMAGINE RITROVATA’ DELLA CINETECA DI BOLOGNA CHE HA ESEGUITO ANCHE LA LAVORAZIONE IN DIGITALE.

- IL LABORATORIO HA INOLTRE RESTAURATO L’EDIZIONE ORIGINALE DEL 1963 DI "LA RABBIA" DI PIER PAOLO PASOLINI E GIOVANNINO GUARESCHI.

intervento dopo il film di Roberto Chiesi, curatore del Centro Studi - Archivio Pasolini della Cineteca di Bologna.



ORARI SPETTACOLI

giovedì: 21.15
Torna alla programmazione completa