Torna alla Home Page

via San Martino, 19 - 20013 Magenta (MI) - Botteghino 0297291337 Fax 0292853797 - email: info@teatronuovo.com   RSS cinemateatroNuovo Facebook Twitter cinemateatroNuovo WhatsApp cinemateatroNuovo Telegram cinemateatroNuovo Instagram cinemateatroNuovo Youtube cinemateatroNuovo Buon Compleanno CTN
Filmforum 1991/1992 - 1° ciclo

1 novembre 1991

NIKITA

Regia: Luc Besson

Con: Anne Parillaud, Jean Reno, Marc Duret, Patrick Fontana, Laura Cheron, Jacques Boudet, Pierre-Alain De garrigues

Nazionalità: Francia, Italia

Durata: 114

Genere: Drammatico


Nikita, una giovane punk e drogata, per aver ucciso freddamente un poliziotto durante una rapina compiuta da alcuni suoi amici delinquenti, è condannata all’ergastolo. La donna viene però prelevata dai servizi segreti che, dandola ufficialmente per morta, la costringono invece a diventare un killer spietato per missioni particolarmente difficili, che richiedono l’abilità di un agente che sappia uccidere qualunque vittima, abilmente e a sangue freddo. Dopo un apprendistato durissimo durato tre anni, sotto la direzione di Bob, un intransigente maestro, Nikita, ormai ventitreenne, viene messa alla prova in una situazione difficilissima, nella quale si dimostra molto efficiente. Bob, che le dimostra un certo affetto, le dà un nuovo nome, dei documenti, delle pistole e la copertura di un falso posto di infermiera in un ospedale. Nikita continua così le sue missioni di morte, finché incontra il cassiere di un supermercato, Marco, e i due, teneramente innamorati, vanno a vivere insieme in casa di lei, senza che lui sospetti qual è la vera attività della donna. Bob, conosciuto il giovane, approva la relazione di Nikita e, fingendosi zio della ragazza, offre ai due un viaggio d’amore a Venezia. Nikita è felice e vorrebbe smettere il suo lavoro di assassina, ma non può, perché sia Bob, che il suo misterioso capo, non glielo permettono. Dopo essersi salvata da una missione particolarmente pericolosa, Nikita decide di rivelare a Marco la sua vera identità e poi, nonostante le rassicurazioni del compagno, sparisce...

Fonte: www.cinematografo.it


- DAVID DI DONATELLO 1991 AD ANNE PARILLAUD COME MIGLIORE ATTRICE STRANIERA.

- PREMIO CÉSAR AD ANNE PARILLAUD COME MIGLIORE ATTRICE

- CANDIDATO AL GOLDEN GLOBE 1992 COME MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA.



ORARI SPETTACOLI

venerdì: 21.15
Torna alla programmazione completa