Torna alla Home Page

via San Martino, 19 - 20013 Magenta (MI) - Botteghino 0297291337 Fax 0292853797 - email: info@teatronuovo.com   RSS cinemateatroNuovo Facebook Twitter cinemateatroNuovo WhatsApp cinemateatroNuovo Telegram cinemateatroNuovo Instagram cinemateatroNuovo Youtube cinemateatroNuovo Buon Compleanno CTN
Filmforum 1998/1999 - 2° ciclo

22 gennaio 1999

MEZZANOTTE NEL GIARDINO DEL BENE E DEL MALE

Regia: Clint Eastwood

Con: Jack Thompson, John Cusack, Kevin Spacey, Jude Law, Alison Eastwood, Lady Chablis.

Nazionalità: U.S.A.

Durata: 156

Genere: Drammatico


John Kelso, giovane giornalista newyorchese, viene inviato dalla rivista Town and Country a Savannah in Georgia per scrivere un servizio su un party natalizio molto famoso organizzato ogni anno da Jim Williams, un eccentrico antiquario locale, collezionista, che ha fatto fortuna restaurando e vendendo molte di quelle case del 18º e 19º secolo che caratterizzano la città. La sua stessa residenza risale al 1860 ed è un elegante palazzo nel tipico stile del sud degli Stati Uniti. Ma quest’anno il party assume tinte drammatiche. Billy, che lavora nel palazzo, viene trovato morto e dell’omicidio è accusato Williams, di cui Billy era convivente e amante. Williams proclama di aver agito per legittima difesa e, rinchiuso in carcere, trasforma la cella in ufficio, continuando a fare affari, sicuro che la giuria lo giudicherà innocente. Dimostra inoltre molta stima per Kelso e lo invita a rimanere in città, e a preparare un libro sugli avvenimenti. Sonny, l’avvocato di Williams, considera il processo un impegno troppo gravoso in vista della fase finale del campionato di football. Ma il dibattito sul caso agita voci nascoste e pettegolezzi tra alcuni bizzarri abitanti della città: Joe, ex avvocato che fa visitare la case storiche ai turisti; Mandy, ragazza intelligente, che aiuta Kelso a scoprire i molti strati della vita sociale di Savannah; Minerva, una sacerdotessa woo-doo che compie i suoi riti poco prima e poco dopo la mezzanotte nel cimitero cittadino; Lady Chablis, cantante-attore travestito, dalla parlantina sciolta e pungente con gli altri. Al processo, la giuria dichiara Williams non colpevole. John però sa che è il contrario. Poco dopo Williams si sente male e muore. John resta in città per sei mesi. Insieme a Mandy, passa dalla tomba di Williams, dietro la statua della Giustizia bambina.

Fonte: www.cinematografo.it


- VENTESIMA REGIA DI EASTWOOD, TRATTA DA UN BEST-SELLER PROCESSUALE.

- PREMIO 1997 DELL’ASSOCIAZIONE DEI CRITICI TEXANI A KEVIN SPACEY COME MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA.



ORARI SPETTACOLI

venerdì: 21.15
Torna alla programmazione completa